Del punto inesatto dove verrò a prendermi

novembre 24, 2013 § 4 commenti

Colléra colléra assatanati nati in cura ribolle mi pianga oh signore la prego mi pianga di notte che io non debba più imbonire gli altri imbonire gli alberi e le pietre tre buchi in una scatola molto molto grande ma noi perché resistiamo dove l’aria manca, e invece andare in ombre depravate mai mai così inconsistenti – vedi, arranchiamo – un gioco di rincorse da fermi vorrei che io volessi ma consuma solo occhi in fossa stralunata il non arrivare come unica destinazione, ti sei sentito forse a casa caro mio senso della vita come viene dove va, ritrovi sempre la mia mano dove non c’era più chi ce l’ha rimessa, crollano in corpore vili benedizioni affrante mi potreste regalare della vostra miseria un giorno in meno e parliamo a fiumi ci vogliono le strade ci servono le perle per i porci che di fame non smettono mai mi vergogno tante volte e mi accuso e mi giudico colpevole più di voi, più di me, me sulla soglia ad aspettarmi presumendo un vantaggio ma solo nell’errore.
Annunci

Dove sono?

Stai visualizzando gli archivi per novembre, 2013 su deanmorrisonn.