Fondamentalismo riesistenzialista crema per la pelle

aprile 5, 2013 § 1 Commento

Immersi nell’ineluttabile tragedia quotidiana dell’esistenza avviluppata in cerchi concentrici guidati da forza centripeta stringenti occludenti asfissianti contorno di ogni corpo di essere umano noi lottiamo di diaframma, lottiamo di espansione toracica, respirare forte, azione eclatante di riesistenza minima necessaria, costale resistenza a tratti stoica alla vita, contrasto all’implosione toracica che contemplerebbe pochi schizzi di sangue anonimi e un secco suono di rottura ossea, di organi trafitti e trapassati da schegge unte di midollo, noi tutti segnati di apocalisse cerchiamo di essere nucleo e non scorie del tempo, fiamma e mai brace nell’esatto punto d’incontro delle rette d’afflizione, casa d’accoglienza degli incendi, opposizione al vacuo correre delle esistenze, galleggiare con lento movimento delle braccia fossero ali, fossero ali, bruciati da fosforo di distanza rabberciamo i volti scomposti dai sinistri del vento chiamando a raccolta l’istante, il presente minuscolo in cui ci siamo vicini e tutto il resto lontano vapore delle contingenze inconsistenza tattile, riconquista dell’ardore siamo eterei e inafferrabili epicentri di vampa, crolliamo per risorgere, ingombriamo in onde totalitarie, siamo emotivi non intellettuali, non intellettuali completamente emotivi, coprimi il fuoco noi siamo già al sicuro perché non siamo mai al sicuro, è un colore diverso questo abbracciarci.
Annunci

Dove sono?

Stai visualizzando gli archivi per aprile, 2013 su deanmorrisonn.